Messa in sicurezza degli edifici scolastici

Rho, 8 settembre 2017
Relazione Tecnica
Come era stato comunicato ai cittadini, anche durante le sedute di Consiglio Comunale, l’Amministrazione ha dato seguito alla programmazione dei lavori di manutenzione dei solai e dei controsoffitti di tutti gli edifici scolastici. Gli interventi sono stati numerosi e hanno richiesto per l’anno 2017 un investimento di oltre 1.250.000,00 euro, che si aggiungono all’investimento fatto durante la precedente amministrazione Romano di complessivi 4.114.674,15 euro ( di cui 1.328.174,81 euro per manutenzione straordinaria e 2.786.499,34 euro per la nuova scuola in via San Giorgio).
 
“Come più volte dichiarato, abbiamo dato priorità agli interventi per la messa in sicurezza delle nostre scuole.- dichiara il Sindaco di Rho Pietro Romano – Abbiamo mantenuto la parola e sono stati conclusi quasi tutti gli interventi grazie anche all’impegno delle persone e anche alle risorse reperite tramite bandi. C’è anche il nostro impegno per limitare al minimo i conseguenti disagi per alunni e famiglie.”
 
L’assessore al Lavori pubblici, Maria Rita Vergani, commenta: “Ringrazio gli uffici che si sono dedicati con passione alla realizzazione di tutti gli interventi consapevoli dell’importanza della sicurezza degli edifici scolastici. Naturalmente non finirà il nostro sforzo e la nostra attenzione rivolta alle scuole e ai cittadini più giovani. Infatti presto inizieranno altri lavori nella scuola primaria di via Dalmazia già interessata da interventi di messa in sicurezza puntuale e di lavori di manutenzione straordinaria che hanno riguardato il tetto. Ringrazio tutte le persone coinvolte, gli alunni le loro famiglie, i docenti e tutto il personale scolastico per la disponibilità e la collaborazione dimostrate.”
 
A seguito delle perizie già effettuate nel 2016 attraverso il programma di Indagini Diagnostiche sugli Edifici Scolastici, sono stati eseguiti gli interventi in tutte le 6 scuole oggetto del primo lotto d’indagini.
Per maggiore precisione, entro l’estate 2016, sono stati effettuati gli interventi per le criticità ritenute dalle perizie “urgenti”, nelle seguenti scuole:
1.    Primaria “Silvano Federici” - via Mazzo, 19 - e secondaria di 1° grado -  via Terrazzano, 20;
2.    Primaria “Ezio Franceschini” – via Tevere, 13;
3.    Primaria “Gianni Rodari” – via Sartirana, 9;
4.    Primaria “ Anna Frank” – Via Chiminello, 2;
5.    Primaria “Giuseppe Casati” – Via Buozzi, 17;
6.    Secondaria di 1° grado “Alessandro Manzoni” - via Pomè, 21.
 
La scuola “A. Manzoni” è stata oggetto di un intervento “ad hoc”, conclusosi a inizio 2017, che ha riguardato tutti i locali della scuola, ad esclusione della palestra, già oggetto di intervento negli anni precedenti.
Sempre nell’estate 2016, è stato effettuato anche un intervento di messa in sicurezza di parte dell’intonaco, nella scuola di via Dalmazia, non oggetto di indagine nel 2016, a seguito della rilevazione di una situazione anomala durante l’intervento di tinteggiatura dell’atrio.
 
Il 14 novembre 2016  sono state affidate altre indagini diagnostiche dei solai di ulteriori 8 edifici scolastici:
 
1.    Scuola dell’infanzia di via Meda;
2.    Asilo nido/scuola dell’infanzia di via Togliatti;
3.    Scuola primaria di via Dalmazia;
4.    Scuola primaria di via Verbania;
5.    Scuola primaria di via Castellazzo;
6.    Scuola secondaria di 1° di via Tevere;
7.    Scuola secondaria di 1°di via Grossi;
8.    Istituto Clerici e uffici vari in via Villafranca.
 
Il giorno 24 gennaio 2017, sono stati trasmessi via protocollo i risultati delle indagini diagnostiche e subito si è stabilita una programmazione dei lavori di manutenzione, sulla base dei criteri di priorità riferiti alla sicurezza. Le indagini hanno evidenziato tre livelli di rischio:
     Condizione pericolosa: interventi di messa in sicurezza entro 6 mesi
     Condizione scadente: interventi di messa in sicurezza entro 12 mesi
     Condizione mediocre: interventi di messa in sicurezza entro 24 mesi
 
Si è valutato d’intervenire subito con dei primi interventi di messa in sicurezza delle scuole delle situazioni definite nella perizia “pericolose” e in particolare dove segnalate criticità particolari da parte della ditta incaricata per il servizio d’indagini diagnostiche.
 
Il primo intervento, eseguito il 13 febbario 2016, ha riguardato la scuola dell’infanzia “Collodi” e l’asilo nido “Il bosco magico” in via Togliatti a Mazzo di Rho, sulle situazioni più urgenti, mentre durante l’estate sono stati fatti gli interventi definitivi su tutta la scuola, conclusi a fine agosto, in tempo per l’avvio della fase di inserimento dei bimbi del nido.
I bambini della scuola materna si erano trasferiti per terminare l’anno scolastico 2016-2017 presso la scuola primaria “G. Rodari” in via Sartirana, per una maggiore sicurezza e per consentire la realizzazione della manutenzione non appena possibile.
 
Per le altre scuole, oggetto di questa nuova indagine diagnostica, invece, i lavori sono stati eseguiti secondo questo cronoprogramma:
•    Scuola primaria in via Tevere: gli interventi prioritari nella palestra realizzati nel mese di aprile 2017, altri interventi erano già stati eseguiti nel mese di gennaio ed in estate tutti i restanti interventi;
•    Scuola primaria “Bernardo Frontini” in via Verbania: interventi durante l’estate;
•    Scuola Primaria Salvo D’Acquisto in via Castellazzo: interventi puntuali nei primi giorni di maggio 2017, razionalizzazione dell’uso degli spazi e altri interventi eseguiti durante l’estate;
•    Scuola secondaria di 1° grado “Tommaso Grossi”: interventi prioritari eseguiti nel mese di marzo 2017, razionalizzazione degli spazi e altri interventi realizzati durante l’estate;
•    Istituto “Clerici” via Villafranca: interventi prioritari eseguiti in aprile, razionalizzazione degli spazi e gli altri interventi eseguiti durante l’estate;
•    Scuola dell’infanzia Filippo Meda: micro interventi realizzati in estate;
•    Scuola secondaria 1° via Tevere: interventi prioritari eseguiti a inizio 2017 e altri interventi realizzati durante l’estate.
 
La scuola primaria “Sante Zennaro” in via Dalmazia a Terrazzano sarà oggetto di un importante intervento di manutenzione straordinaria, grazie alla partecipazione ad un bando di finanziamento regionale e che riguarderà anche la rimozione dell’amianto dai pavimenti. Il costo dei lavori ammonta ad un importo complessivo pari a € 375.000,00, di cui 187.500,00 coperto tramite il finanziamento regionale, a restituzione, a tasso zero.
A causa di una contestazione in sede di aggiudicazione dell'appalto, con un contenzioso ancora aperto che comporterà necessariamente una revisione delle tempistiche dei lavori, i lavori non sono iniziati a luglio, come previsto, ma sono stati fatti micro interventi di messa in sicurezza, come scritto sopra, e in attesa di sciogliere la contestazione sollevata, lo spostamento della scuola da via Dalmazia a via Sartirana è stato sospeso.