Nuovo riconoscimento per la raccolta differenziata a Rho

Menzione speciale di Legambiente tra i comuni ricicloni per la raccolta differenziata dell'organico, al terzo posto in Lombardia tra i comuni sopra i 50 000 abitanti.

Rho, 7 dicembre 2017

Nel corso della manifestazione Ecoforum Rifiuti: Il cammino della Lombardia verso l’economia circolare svoltasi martedì 5 dicembre, Legambiente ha premiato a vario titolo i comuni ricicloni, che in Lombardia hanno espresso un'efficienze particolarmente elevata nella raccolta differenziata. Il comune di Rho è risultato terzo nella speciale classifica dei comuni sopra i 50 000 abitanti, dopo Como e Bergamo, con oltre 104 Kg di umido raccolto pro capite all'anno.
La raccolta pro capite è un parametro assoluto indipendente dalla percentuale di raccolta differenziata, che comunque a Rho nel 2016 ha sfiorato il 70% meglio dei due comuni che l'hanno preceduta in questa speciale classifica.

I dati elaborati da Legambiente attingono al sistema O.R.So, Osservatorio dei Rifiuti Sovraregionale, messo a punto da ARPA (Agenzia Regionale Protezione Ambientale) Lombardia. D'altro canto il nostro comune, in un'altra classifica elaborata dalla Camera di Commercio di Milano, è al secondo posto nella Città Metropolitana, dopo Milano, per quantità assoluta di rifiuti avviati al riciclo nonostante come abitanti sia il quinto comune della CM, dopo, Sesto, Cinisello, Legnano e ovviamente Milano.

Quest'ultimo riconoscimento - commenta Gianluigi Forloni, assessore all'ambiente del Comune di Rho - ci confermano l'efficienza del nostro servizio, il buon lavoro svolto da ASER, la nostra azienda, e dall'Ufficio Ecologia che ringrazio, ma sottolinea anche lo sforzo fatto dai cittadini per conferire correttamente i rifiuti. La raccolta differenziata - continua Forloni- è una misura di civiltà che i rhodensi dimostrano di saper fare bene. Il sistema funziona perché non solo il rifiuto viene raccolto in maniera differenziata, ma è anche avviato correttamente al riciclo. Tuttavia come l'Ecoforum ha dimostrato ci sono ancora margini importanti di miglioramento, l'80% di raccolta differenziata è già una realtà per molti comuni anche delle nostre dimensioni, è un obiettivo che tutti assieme possiamo perseguire.”