Piano della Sosta: in via di definizione l’aggiustamento di alcuni punti sulla base dei primi risultati della fase sperimentale.

Rho,  12 ottobre 2017

L’Amministrazione comunale sta procedendo con la verifica del nuovo Piano della Sosta alla luce della prima parte di attivazione dei parcheggi a pagamento nella Zona Centro

Il Sindaco il Rho Pietro Romano dichiara:

“Come è ovvio quando si realizzano cambiamenti, che incidono sulle abitudini delle persone, si creano malumori e critiche. Così è avvenuto ad esempio con l’introduzione della raccolta differenziata. Oggi nessuno si lamenta più ed i cittadini collaborano positivamente, tanto è vero che Rho è al secondo posto per rifiuti differenziati dopo la città di Milano. In tutte le città dove è stato attuato il piano della sosta con aumento delle strisce blu sono sorte le stesse identiche polemiche, ma oggi quelle Città sono maggiormente accessibili e chi arriva in centro con la macchina sa che può trovare comodamente un posteggio sia pure a pagamento. Vorrei chiedere a chi si oppone ai parcheggi a pagamento quante volte è riuscito a parcheggiare in centro nei posteggi liberi. Magari qualche volta se è stato fortunato, perché quei posteggi venivano occupati dalla mattina alla sera sempre dalle stesse macchine. Spesso si continuava a girare in cerca di un parcheggio perdendo tempo, creando traffico per poi alla fine parcheggiare comunque sulle strisce blu. Per questo nessuna Città delle nostre dimensioni ha un piano della sosta, che prevede a ridosso del centro parcheggi liberi. Il Piano della Sosta nasce proprio per migliorare la nostra città e renderla più regolamentata e accessibile e l’unico mezzo possibile è l’aumento della rotazione dei parcheggi esistenti con l’introduzione di nuove strisce blu e nuovi stalli a disco orario, cui si affiancano gli investimenti in infrastrutture che stiamo realizzando. Il Piano migliorerà e renderà più ordinata la nostra Città e non è quindi uno strumento per fare cassa. Tra le varie segnalazioni pervenute quella che stiamo prendendo in considerazione è l’eliminazione delle fasce orarie per i pass dei residenti. Stiamo già procedendo con le verifiche contrattuali per capire come attuare questa correzione. Per il resto procederemo con l’attuazione del piano approvato dal Consiglio Comunale sicuri che a breve i vantaggi verranno percepiti da tutti.”