Teleassistenza

rho_tele_assist
Il servizio di teleassistenza permette alle persone anziane di rimanere a casa e ricevere assistenza anche a distanza.


Viene installata a domicilio un'apparecchiatura elettronica che attraverso la linea telefonica permette il collegamento con una centrale operativa attiva 24 ore su 24.

La persona è dotata di un piccolo telecomando attraverso il quale chiedere aiuto premendo un solo tasto. In caso di bisogno, gli operatori della centrale operativa possono attivare la rete di teleassistenza, dialogando direttamente con l'anziano chiamante.

Oltre ai problemi di emergenza sanitaria o di sicurezza, il servizio di teleassistenza offre una risposta a un problema meno evidente, ma non per questo meno grave: la solitudine. La centrale operativa, infatti, effettua settimanalmente una "telefonata di compagnia", favorendo così l'instaurarsi di una relazione di fiducia.

Chi può fare richiesta
Possono richiedere il servizio cittadini rhodensi che si trovano in una delle seguenti condizioni:

1) aver compiuto i 70 anni di età, essere in condizioni di ridotta capacità dell’autonomia personale, di solitudine e/o con una rete di rapporti familiari insufficiente ai propri bisogni;

2) avere un’età inferiore agli anni 70 ed essere in possesso di un riconoscimento di invalidità pari o superiore al 75%, tale da comportare una limitazione dell'autonomia personale e dell’autosufficienza;

3) essere soli, in condizione di fragilità rispetto all’autonomia personale e vivere in una situazione di isolamento sociale.

Le condizioni di ridotta autonomia personale, di isolamento sociale, di scarsa presenza della rete parentale devono essere verificate dal servizio sociale comunale ed eventualmente supportate dalla valutazione di altri servizi specialistici.

Relativamente alla condizione reddituale:

1) essere in possesso della certificazione ISEE uguale/inferiore ad € 7.500,00 per avere la gratuità del servizio.

2) essere in possesso della certificazione ISEE superiore ad € 7.500,00 per avere il servizio con costo a carico dell’utente.

  • A chi rivolgersi:

    per attivare il servizio è necessario rivolgersi allo Sportello Sociale presso il QUIC  di via De Amicis,1 o telefonando al numero verde 800 553 389. Lo sportello provvederà a fissare un appuntamento con l'assistente sociale per una valutazione professionale del bisogno.

    Sportello Sociale
    via De Amicis,1
    Numero verde 800 553 389