Apertura Centro Anti Violenza – CAV “ Hara , ricomincio da me”

In data 04/05/2018 è stato aperto il Centro Antiviolenza a Rho presso l'Auditorium Padre Reina di via Meda 20,  ed in data  11/05/2019 lo  sportello decentrato presso il Comune di Bollate, a seguito della presentazione del progetto " Nemmeno con un fiore", approvato da Regione Lombardia.

 Il Centro Anti Violenza vuole rappresentare un presidio di contrasto al maltrattamento e alla violenza di genere da intendersi come “punto di snodo” generativo di interazioni e di corresponsabilità nel quale far confluire diverse azioni espressione della comunità stessa a contrasto dell'isolamento e della marginalizzazione. 


Sarà messa a disposizione un’équipe multidisciplinare composta da: coordinatore, educatrici professionali, psicologiche e assistente sociale in grado di garantire le seguenti attività/azioni:

  1. ascolto ed accoglienza, telefonica e c/o la sede, della richiesta di aiuto/sostegno della donna, sola o con figli, cui può seguire lo sviluppo di un percorso individualizzato di emancipazione dalla situazione di violenza;
  2. valutazione del rischio di recidiva;
  3. attivazione di progetti di ospitalità in case rifugio ad indirizzo segreto per donne sole;
  4. counsellingeducativo;
  5. consulenza psicologica;
  6. consulenza ed assistenza legale;
  7. attivazione di percorsi di orientamento al lavoro e sostegno alla ricerca della successiva autonomiaabitativa;
  8. raccolta ed elaborazione dei dati relativi;
  9. linea telefonica dedicata, attiva 24 h su 24, tramite il numero dedicato 1522;

Gli interventi di accoglienza, protezione e reinserimento delle donne vittime di violenza, che saranno attivati nella presente progettazione, saranno costruiti in stretta collaborazione con la donna e la rete dei servizi del territorio attraverso la definizione di percorsi “sartoriali” personalizzati, nel rispetto dei limiti e delle potenzialità residue di ogni persona. L’ottica di riferimento è quella di accompagnare le vittime in un progetto di empowerment e di ri-definzione del proprio futuro, mediante il supporto alla riscoperta e alla valorizzazione di se stesse e delle proprie risorse, il rafforzamento delle proprie capacità decisionali e l’accompagnamento verso l’autonomia. Alla base di tale approccio “generativo” c’è una concezione della donna non come oggetto passivo della violenza ma attore attivo in grado di interagire, opporsi ad essa e metterle fine.

Gli orari di apertura del CAV di Rho sono i seguenti:

lunedì           dalle ore     9.00    alle ore 13.00;

martedì        dalle ore   13.00    alle ore 17.00;

mercoledì     dalle ore     9.00    alle ore 13.00;

giovedì         dalle ore   15.00    alle ore 19.00;

sabato          dalle ore   14.30    alle ore 17.30;

per un totale di 20 ore settimanali.                                  

Lo sportello decentrato di Bollate è invece aperto nelle seguenti giornate:

Lunedì         dalle ore   14.00    alle ore 18.00;

Martedì       dalle ore    17.00   alle ore 20.00;

venerdì       dalle ore    10.00   alle ore 13.00;

per un  totale di 10 ore settimanali.

 

Partner della Rete del Centro antiviolenza:

  1. l'A. S. C. SERCOP:  http://www.sercop.it/index.php?p=contents&o=viewIndirect&content_id=763&type=Article
  2. Cooperativa Stripes: https://www.pedagogia.it/stripes/