Arriva A.R.T. un nuovo progetto per i giovani del rhodense

Vinto un bando di Regione Lombardia per la promozione del protagonismo giovanile.

Rho, 5 dicembre 2019

Arte, musica, percorsi sulla legalità, street art e radio web: tante le attività in arrivo per i giovani con il progetto A.R.T - Arte Rete Territorio, che prenderà vita nei prossimi mesi nei Comuni del rhodense grazie a un finanziamento di 55.000€ di Regione Lombardia.

Obiettivo del progetto è favorire la partecipazione dei giovani tra i 15 e i 26 anni alla vita delle città, rendendoli attori protagonisti, portatori di energia e di idee innovative: diversi gruppi di giovani avranno la possibilità di organizzare e partecipare a momenti di socialità intorno alle arti visive, alla musica, al teatro, alla legalità, ma anche iniziative di valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale dei territori, come il parco WWF a Vanzago o Villa Burba a Rho.

Le azioni, aperte a tutti i giovani del rhodense, si svolgeranno negli spazi dei Comuni partner del progetto: dallo Spazio Young Do IT di Arese per lo sviluppo della radio web, a Palazzo Granaio di Settimo Milanese con laboratori di beatmaking; dal Centro Giovani di Cornaredo con un percorso sulla legalità, a Pregnana Milanese con le arti di strada; dalla piazza di Rho per concerti estivi, ai murales dedicati ai temi ambientali a Vanzago, ma anche laboratori di teatro e uscite in bicicletta con l’IT Mattei. Il tutto coordinato e promosso da azioni di comunicazione sul portale Mooves, frutto di un precedente progetto sempre indirizzato ai giovani.

“Un piccolo progetto di grandi ambizioni: con questo lavoro di rete tra i Comuni e il terzo settore puntiamo a sviluppare nuove sinergie tra i servizi dedicati ai giovani, un settore strategico per il futuro” dichiara Valentina Giro, Assessora alle Politiche Giovanili di Rho. “Ogni partner si impegna a sviluppare azioni locali con una prospettiva più ampia, promuovendo le connessioni tra le nostre città e moltiplicando le opportunità per i nostri giovani cittadini.”

Il progetto è frutto di un importante lavoro di collaborazione tra i Comuni del rhodense uniti in rete. Capofila il Comune di Rho, la rete di partner è formata dai comuni di Arese, Cornaredo, Pregnana Milanese, Settimo Milanese e Vanzago, dall’Istituto Tecnico Mattei di Rho, dall’associazione Barabba’s Clowns Onlus, dalle cooperative sociali Koinè e Serena, e dall’Azienda dei Comuni del Rhodense per i Servizi alla Persona SER.CO.P. A sostegno del progetto sono presenti anche i comuni di Lainate, Pogliano Milanese e Pero, scuole e associazioni. Le azioni saranno sviluppate nel corso del 2020.