Contributi economici per il sostegno al reddito - 1° semestre - anno 2017/2018

L’Amministrazione Comunale promuove l’erogazione di contributi economici e/o strumenti equivalenti (ticket e/o voucher) finalizzati al sostegno di soggetti e nuclei familiari fragili o divenuti tali a seguito della crisi economica e della sua ricaduta in termini di occupazione lavorativa e di diminuzione delle entrate economiche per le famiglie;

I benefici economici oggetto dell’Avviso sono finalizzati ad integrare il reddito familiare e potranno essere utilizzati per coprire le spese che i soggetti interessati non riescono più a sostenere e sono così articolati:


  • Sostegno nelle spese ordinarie/straordinarie:
  • spese generali (es: bollette – spese farmaceutiche – spese scolastiche);
  • spese mediche di carattere urgente e/o straordinario;
  • spese morosità utenze;

 

  • sostegno all’inclusione sociale:
  • spese condominiali;
  • spese per canoni di locazione;
  • rate mutuo per abitazione principale.

Tale modalità di erogazione di contributi/ticket vuole allinearsi con i processi e le procedure che da alcuni anni caratterizzano le misure di sostegno al reddito proposte da INPS e Regione in cui l’erogazione del contributo economico viene finalizzato ad un intervento specifico e dichiarato dall’utente stesso sulla scorta di criteri di accesso ben definiti e verificabili.

 

Chi può fare richiesta

 

Possono beneficiare del contributo:

  • tutti i cittadini italiani, residenti nel Comune di Rho da almeno 1 anno;
  • i soggetti residenti a Rho in possesso di ISEE inferiore o uguale a € 10.000,00
  • i cittadini italiani o cittadini di un paese appartenente All’Unione Europea, cittadini stranieri titolari di permesso CE per soggiornanti di lungo periodo o di permesso di soggiorno in corso di validità o per il quale è stata presentata domanda di rinnovo e per la quale si è in possesso di relativa ricevuta in possesso di ISEE inferiore o uguale a € 10.000,00.

 

Dove rivolgersi.

 

La domanda predisposta degli uffici  Servizi Sociali, può essere direttamente ritirata presso lo sportello del Cittadino "Quic" Area Sociale, che ha sede in  Via De Amicis n.1, nelle giornate di:

  • lunedì, e venerdì: dalle ore 8.30 alle ore 13.00
  • mercoledì: dalle ore 7.30 (dalle ore 7.30 alle ore 8.30 solo su prenotazione) alle ore 13.00
  • martedì e giovedì dalle ore 8.30 alle ore 18.30
  • sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.30.

Sportello Sociale: Numero verde 800.553.389

 

Documenti obbligatori da allegare alla domanda.

 

  • Copia della carta d’identità del richiedente;
  • Copia del permesso do soggiorno in corso di validità (se cittadino straniero non appartenente ad un paese membro dell’Unione Europea);
  • Copia della ricevuta della richiesta di  rinnovo del permesso di soggiorno (se scaduto);
  • Copia dei documenti  attestanti la motivazione della richiesta di contributo;
  • Copia degli estremi bancari dichiarati nella domanda;
  • Certificato di invalidità; (con diagnosi OMISSIS);
  • Copia del Contratto di locazione, insieme ad almeno n. 2 copie di ricevute dei pagamenti sostenuti o da sostenere (le più recenti);
  • Copia del Contratto di mutuo, insieme ad almeno n. 2 copie di ricevute dei pagamenti sostenuti o da sostenere (le più recenti);
  • Copia pagamento spese generali (es: bollette – spese farmaceutiche – spese scolastiche);
  • Autocertificazione dello stato di disoccupazione (come da modulistica allegata) o presentazione copia D.I.D. (Dichiarazione Immediata Disponibilità)

 

Quando inoltrare la richiesta ed i tempi di risposta.

 

I tempi di protocollazione della domanda dovranno essere compresi tra l’11 dicembre 2017 e il 20 giugno 2018;

L’ordine di accesso delle domande sarà disciplinato in senso cronologico con riferimento alla data di protocollazione;

Il contributo è concesso mediante una procedura valutativa relativa al possesso dei requisiti richiesti;

Il contributo sarà erogato in un’unica soluzione e/o secondo una scansione cronologia decisa dai servizi sociali comunali in relazione alla finalizzazione dello stesso. Il contributo, benché erogato al richiedente, potrà anche essere quietanzato ad un soggetto terzo (per es. il creditore del richiedente).

La domanda completa di documentazione deve essere consegnata per la protocollazione allo Sportello del Cittadino "Quic" Area Sociale - Via De Amicis 1.