Convegno Medicina di genere specifica e territorio

12 maggio convegno inizio alle ore 9.15 termine alle ore 14.00

Presso la sala conferenze “Capacchione” dell’ospedale di Rho

Medicina di genere specifica e territorio: nuovi protagonisti per la salvaguardia dell’appropriatezza dei percorsi di cura”  Convegno 12 maggio

Un momento d’incontro e di confronto integrato tra tutti i protagonisti del sistema sociosanitario territoriale, al fine di revisionare e migliorare i percorsi di cura, attraverso prestazioni sociosanitarie che favoriscano la deospedalizzazione e l’integrazione con la rete territoriale.  E’ questo l’obiettivo principale del convegno “Medicina di genere specifica e territorio: nuovi protagonisti per la salvaguardia dell’appropriatezza dei percorsi di cura”  che si svolgerà il 12 maggio prossimo presso la sala conferenze “Capacchione” dell’ospedale di Rho. Si tratta di un contributo concreto che l’Asst Rhodense (promotrice dell’iniziativa) vuol dare al progetto “Salute  e genere: il valore della differenza” realizzato nell’ambito dell’iniziativa regionale “Progettare la parità in Lombardia 2016”. Il progetto, promosso da O.N.D.A. (Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna), è dedicato alla formazione dei medici e degli operatori psico-socio-sanitari. Durante il convegno, che avrà come moderatrice Alessandra Kustermann, si parlerà di integrazione tra ospedale e territorio, di politiche regionali per la promozione del benessere femminile, di rete territoriale sanitaria dell’Asst Rhodense, di assistenza infermieristica e  di altri argomenti. Dall'anno 2014 l’Asst Rhodense  fa parte del gruppo di approfondimento tecnico (GAT) medicina di genere, costituito dalla Direzione generale salute (ora DG Welfare).