Crisi Sirti, anche il Comune di Rho all’audizione in Commissione Attività Produttive in Regione Lombardia

L’assessore Nicola Violante presente all’incontro che si è svolto lunedì 10 giugno al Pirellone

Rho, 11 giugno 2019

Il Comune di Rho resta vicino ai lavoratori della Sirti, azienda con sede in via Di Vittorio a Rho. All' audizione delle rappresentanze sindacali e della proprietà, che si è svolta lunedì 10 giugno alla Commissione Attività Produttive del Pirellone, era presente infatti anche l’assessore ai Servizi socio assistenziali, Lavoro e formazione, Nicola Violante.

L’Amministrazione Comunale, sempre rappresentato dall’assessore Violante, aveva già dimostrato solidarietà ai lavoratori a febbraio 2019, in occasione della protesta davanti ai cancelli dell’azienda a Mazzo di Rho dopo l’annuncio  del piano di trasformazione che prevedeva il licenziamento di 833 lavoratori, di cui circa 250 a Milano e in Lombardia. Nelle scorse settimane è stato siglato l'accordo con il Ministero dello Sviluppo Economico che permette l’avvio del contratto di solidarietà per i lavoratori della Sirti, consentendo di mettere in sicurezza gli 833 lavoratori della storica azienda rhodense. All’audizione di lunedì alla Commissione Attività Produttive del Pirellone si è fatto il punto della situazione alla luce di questo passaggio e sono state esaminate le criticità che ancora restano sul tavolo, in particolare la necessità di riqualificazione futura dei lavoratori, che in media hanno 50 anni, e la necessità di chiarimenti riguardanti sulla fruizione della pensione, ad esempio tramite Quota 100, e sulla conciliazione con i contratti di solidarietà.

“Come Amministrazione comunale abbiamo da subito espresso la nostra solidarietà ai lavoratori e per questo riteniamo importante essere presenti agli incontri per seguire da vicino l’evolversi della trattativa, fiduciosi che si troverà un accordo sulle questioni ancora in sospeso” commenta l’Assessore Nicola Violante.