Giorno della Memoria: gli eventi del Comune di Rho per ricordare le vittime dell’Olocausto

Rho, 15 gennaio 2019

Teatro, libri e un concerto per commemorare il Giorno della Memoria; sono gli eventi proposti dall’Amministrazione Comunale di Rho per ricordare il dramma dello sterminio del popolo ebraico, le leggi razziali e le vittime delle persecuzioni nazi-fasciste.

“Ricordare diventa ogni anno più necessario – afferma l’Assessora alla Cultura, Valentina Giro -. Con il passare del tempo, i sopravvissuti e i testimoni diretti dell’Olocausto diventano sempre meno e diventa ancora più importante celebrare il Giorno della memoria. Il 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, si ricorda un periodo drammatico per l’intera umanità e per il nostro Paese, che ha visto innanzitutto la Shoah (sterminio del popolo ebraico), ma anche le leggi razziali e le persecuzioni nei confronti del diverso, in un clima di intolleranza crescente e odio diffuso. Ricordare serve a capire a quali abissi possa portare il razzismo: per questo come Amministrazione Comunale abbiamo messo a punto un calendario di eventi culturali per conoscere, riflettere e non dimenticare quanto successo”.

Il primo appuntamento è in programma lunedì 21 gennaio con lo spettacolo della rassegna teatrale “Perlasca, il coraggio di dire di No” scritto e interpretato da Alessandro Albertin. La rappresentazione racconta la storia di Giorgio Perlasca, commerciante italiano ricercato dalle SS che, a Budapest, riuscì ad evitare la morte ad almeno 5.200 persone. Una storia riemersa solo nel 1988, quando una coppia di ungheresi che gli devono la vita lo rintraccia. L’appuntamento è alle 21 all’Auditorium di via Meda. Biglietti (intero 19 euro; ridotto 16 euro) in vendita online su www.vivaticket.it, di persona al Centrho, piazza San Vittore – Rho oppure telefonicamente allo 02.9333.22.23.

Mercoledì 23 gennaio è dedicato invece alla scrittrice ebraica Irène Némirowsky, morta in un campo di concentramento, e al suo libro Suite francese l’incontro del Gruppo di Lettura Il Cerchio, che si riunisce alla Biblioteca Ragazzi di Villa Burba alle 21.

Giovedì 24 gennaio alla Sala del Camino di Villa Burba alle 21 si tiene la presentazione del libro “Vietato scrivere tra le righe: storia romanzata del partigiano Angelo Villa” di Melania Villa, relatore  Ambrogio Cozzi. Fra lettere e foto, documenti e testimonianze, ricordi e desideri, l'autrice ricostruisce la storia di Angelo, operaio della Breda di Sesto San Giovanni deportato a Mauthausen nei primi di ottobre del ‘44.

Sabato 26 gennaio alle ore 10,30 alla Biblioteca di Lucernate si tiene “Story time in lingua ebraica”, racconti e canti con laboratorio per bambini.

Sabato 2 febbraio alle 21 al Centrho di piazza San Vittore, l’ANPI propone “La sonata di Aushwitz”, concerto multimediale di musica e politica dal Fascismo alla Shoah, dell’Accademia Viscontea. Un incontro per non dimenticare la più grande tragedia del XX secolo attraverso l’insolito sguardo della musica. Esecuzioni musicali, racconti, immagini e filmati riveleranno aspetti curiosi e inediti della politica culturale delle dittature nazifasciste e degli orrori dei campi di concentramento. L’ingresso è libero.