Imposta di soggiorno

 

Si informa che, con delibera di Consiglio Comunale n. 60 del 27/11/2013, nel Comune di Rho è stata istituita l’imposta di soggiorno, la cui applicazione decorre dal 1^ gennaio 2014.

L’imposta è dovuta dalle strutture ricettive individuate dalla L.R. 27/2015 e s.m.i.;

Coloro che soggiornano corrispondono l’imposta al gestore della struttura. L’imposta s’intende assolta al momento del suo pagamento con emissione di ricevuta nominativa/fattura fiscale. In tale documento deve essere indicato, separatamente, l’importo dell’imposta di soggiorno come “operazione fuori campo IVA”. In alternativa, il gestore della struttura ricettiva potrà rilasciare una ricevuta nominativa a parte, con l’indicazione della sola imposta di soggiorno. Il versamento potrà avvenire in tempi e modalità differenti dalla corresponsione del prezzo dovuto per il soggiorno presso la struttura ricettiva.

Si richiama in particolare l’attenzione sugli artt.2, comma 3 (pernottamenti max tassabili), art. 4 (esenzioni), art.7 (Versamento e dichiarazione dell’imposta), art. 10 (Sanzioni) del Regolamento per l’applicazione dell’imposta.

Con delibera di Giunta Comunale n. 58 del 20.03.2018 sono state riconfermate per l’anno 2018 le tariffe già previste per gli anni precedenti.

Si ricordano le principali scadenze per gli adempimenti a carico dei gestori: 

  • Entro il 15 del mese successivo il versamento al Comune di Rho per i pernottamenti effettuati nel mese precedente. Se il 15 cade di sabato o giorno festivo la scadenza è differita al primo giorno lavorativo successivo.
  • Il versamento potrà essere eseguito utilizzando una delle seguenti forme:

BONIFICO BANCARIO

sul conto corrente intestato a: COMUNE DI RHO IBAN: IT 04L0521620500000000066972

PAGAMENTO DIRETTO IN TESORERIA

presso tutte le filiali del CREDITO VALTELLINESE che a Rho sono ubicate in:

via Mascagni n. 1,

 

 

E’ importante, per evitare inutili richieste di chiarimenti o accertamenti, indicare nella CAUSALE DEL VERSAMENTO i seguenti elementi:

  • La dicitura "IdS" che è l'acronimo di Imposta di Soggiorno
  • Mese e anno di riferimento
  • Denominazione della struttura ricettiva

avendo cura di riportarli come nell’esempio: IdS-mese e anno di riferimento-denominazione struttura:

Es: IdS-Gennaio 2018-Bed & Breakfast Il Fiordaliso

Dopo il versamento non si deve inviare alcuna documentazione al Comune. È però necessario conservare le ricevute di versamento.

  • Entro il 30.01.2019  presentazione del modello 21, ai sensi del D.P.R, 194/1996;
  • Entro il 31.01.2019  presentazione della dichiarazione annuale prevista dall’art. 7 del Regolamento comunale per l’applicazione dell’imposta di soggiorno.

La modulistica e le informazioni relative ai suddetti adempimenti sono consultabili nei documenti allegati.