Polizia Locale di Rho - bilancio 2018: 19.300 contatti, 2.100 interventi sul territorio e 18mila multe

Il Comando “Savarino” di corso Europa presenta i dati di un anno di attività intenso, soprattutto sui fronti mobilità e sicurezza.

Rho, 16 gennaio 2019

 

Si conclude un anno intenso per la Polizia Locale di Rho: oltre 13mila le richieste di vario genere ricevute da cittadini che si sono recati al Comando “Savarino” di corso Europa; quasi 19.300 i contatti registrati dalla Centrale Operativa per informazioni generali o sul blocco del traffico, richieste di intervento e soccorso pubblico; 2.160 gli interventi effettuati sul territorio con pattuglie e personale. A delineare il quadro dell’attività svolta nel 2018 sono il sindaco con delega alla Polizia Locale, Pietro Romano, e il comandante della Polizia Locale, Antonino Frisone.

“I dati del 2018 danno conto del grande lavoro svolto durante l’anno dagli agenti con più 2mila interventi sul territorio - dice il comandate Antonino Frisone -. Gli oltre 19mila cittadini che si rivolti al Comando per svariate esigenze, sono un segnale importante del ruolo che questa istituzione riveste agli occhi dei cittadini in termini di vicinanza e credibilità. Voglio sottolineare l’impegno dei miei collaboratori, ogni giorno al lavoro per proteggere il territorio. Non sono mancate criticità e situazioni complesse tutte fronteggiate e affrontate, sempre con la prospettiva di migliorare il lavoro svolto e rendere la città più vivibile. I brillanti risultati raggiunti ci hanno permesso, tra l’altro, di raggiungere due obiettivi: ottenere i due finanziamenti, di Regione e Lombardia e del Ministero dell’Interno, per realizzare una nuova rete di videosorveglianza ed essere tra i 10 migliori comandi d’Italia finalisti al “Premio Nazionale Sicurezza Operativa””.

Commenta il sindaco, Pietro Romano, che da ottobre ha la competenza diretta della Polizia Locale: “Negli ultimi anni il lavoro svolto dalla Polizia Locale si è modificato ed evoluto: agli agenti è richiesto un impegno crescente e un aggiornamento continuo per affrontare i molteplici aspetti dell’attività, come sicurezza, mobilità, prevenzione, tutela dell’ambiente. Per il Comando di Rho al quadro si aggiunge anche la gestione di Arexpo - MIND e Fiera Milano, con i loro maxi eventi e la gestione e collaborazione con altre forze dell’ordine. Il nostro obiettivo è collaborare a fianco dei cittadini per migliorare la vivibilità della città: i vigili non devono essere visti come quelli che sanzionano e reprimono, ma come quelli che controllano e tutelano. Voglio ringraziare Maria Rita Vergani, che mi ha preceduto nell’incarico di assessore alla Polizia Locale prima del cambio di deleghe a ottobre, e che ha seguito l’attività di gran parte dell’anno appena trascorso”.

Tra i fronti, in cui gli agenti di Rho sono stati maggiormente impegnati, spiccano la sicurezza e la mobilità: sulla base delle misure di sicurezza stabilite dopo gli attentati di Barcellona, sono stati attivati i presidi antiterrorismo sia durante il mercato del Lunedì, sia durante gli eventi pubblici. Inoltre, negli ultimi mesi dell’anno, gli agenti hanno attivato un presidio quotidiano per garantire la sicurezza sul ponte di Mazzo, chiuso al transito dei mezzi pesanti. Il Comando di Rho ha poi coordinato il lavoro associato tra le Polizie Locali di diversi comuni per gestire grandi eventi sia in Area Arexpo, come i concerti del rapper Eminem (900mila spettatori) e “Maneskin e Imagine Dragons” (600mila spettatori), sia in Fiera Milano, come il Salone del Mobile, EICMA Moto e Artigiano in Fiera, con milioni di visitatori da tutto il mondo.

Per quanto riguarda le infrazioni al codice stradale, nel 2018 sono state emesse 18mila multe. Il trend è in calo rispetto agli anni precedenti: le multe erano state 19mila nel 2017 e 21mila nel 2016.

L’infrazione più frequente a Rho è il divieto di sosta con 10.480 sanzioni (58% del totale), in buona parte riferite alle aree MIND e Fiera, dove si sono svolti i grandi concerti ed eventi che hanno richiamato un pubblico eccezionale.

Nel 2018 gli agenti hanno poi rilevato 233 incidenti stradali, con 171 feriti e due esiti mortali.

Di rilievo l'attività di Polizia Giudiziaria, che ha chiuso l'anno con 70 persone denunciate in stato di libertà per vari reati (occupazione abusiva, reati contro il patrimonio, detenzione di armi, spaccio); due mandati di cattura eseguiti su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, una decina di arresti, 8 segnalazioni in Prefettura per detenzione di stupefacenti.

Nel 2018 gli agenti hanno portato a termine alcune azioni rilevanti: l’arresto dei “Bonny & Clyde dei Rolex”, una coppia di ladri seriali internazionali; la denuncia di 6 persone di Napoli e provincia responsabili di truffe online sulle assicurazioni, individuati grazie a complesse indagini informatiche e bancarie; l’arresto di due spacciatori (un italiano di 17 anni e un marocchino di 57) colti in flagranza nelle vicinanze di due scuole cittadine; la chiusura con sequestro di un laboratorio abusivo per la produzione di carni lavorate e insaccati, gestito da un pluripregiudicato.

La divisione Polizia Amministrativa, Commerciale e Annonaria ha sequestrato quasi una tonnellata di prodotti freschi, poi devoluti in beneficenza e sono stati effettuati 280 controlli ai mercati settimanali (centrale e rionali).

Continuano i progetti con le scuole, che nell’anno 2017-18 hanno riguardato “Bullismo e cyber bullismo”, coinvolgendo 260 alunni tra scuola primaria e secondaria di primo grado, e l’educazione stradale con “Mi muoveRho sicuro” rivolto a 203 bambini della scuola dell’infanzia e a 80 della primaria.

La Polizia Locale partecipa a Rho Si-cura, progetto realizzato dall’Amministrazione comunale attraverso la Consulta dei quartieri e delle frazioni, che mira a ricostruire il tessuto sociale partendo dai cittadini e ad aumentare la sicurezza cittadina, promuovere l’aiuto da e per il vicinato e migliorare la collaborazione reciproca.

Da segnalare anche il lavoro dei Security Point, i presidi di quartieri che hanno svolto anche attività d’ufficio per pratiche amministrative, tra cui 498 notifiche e 127 ritiri e consegna di patenti.