A Rho “scorta mediatica per Giulio Regeni”: un’aiuola di fiori gialli per chiedere verità e giustizia per il ricercatore italiano

Il Comune aderisce all’iniziativa di Amnesty International Italia con un’iniziativa floreale simbolica realizzata di fronte al Municipio

Rho, 15 febbraio 2019

Un’aiuola di fiori gialli per non dimenticare Giulio Regeni: il Comune di Rho raccoglie l’appello lanciato da Federazione nazionale della Stampa italiana, Amnesty International Italia e Articolo 21 per l'istituzione della 'scorta mediatica' per Giulio Regeni, per tenere a galla la memoria del ricercatore italiano, facendosi portavoce del desiderio di verità e giustizia per tutti i “Giulio” d'Egitto e del mondo.

Il Comune di Rho ha realizzato una spirale di viole gialle del diametro di 2 metri in piazza Visconti, di fronte al Municipio e in prossimità della panchina rossa, accompagnata da un cartello con la scritta “Verità per Giulio Regeni”.

“A oltre tre anni dalla scomparsa del ricercatore italiano, le indagini sono ancora a un punto morto: è sempre più importante quindi non fare spegnere i riflettori su questa vicenda – dice l’assessore alle Pari Opportunità, Piano Strategico e Bellezza, Sabina Tavecchia -. Per questo abbiamo voluto realizzare un’iniziativa originale per ricordarlo, aderendo all'iniziativa “scorta mediatica per Giulio Regeni” lanciata da Amnesty International Italia per tenere alta l'attenzione nella ricerca della verità. Abbiamo quindi realizzato un’aiuola di fiori gialli di fronte al Municipio: vorremmo che la nostra iniziativa sia d’esempio anche per altri Comuni italiani, così da ricordare ogni mese il ricercatore italiano. Il mio ringraziamento va agli uffici comunali e ai fornitori, che si sono impegnati con sollecitudine a realizzare quest’opera, sostenendo il valore della causa”.