Rho installa per prima le Lanterne di Parole LT, a Villa Burba e nel parco di via Santorre di Santarosa.

Luoghi di design studiati dall’architetto Sabrina Baroncini e realizzati dall’azienda Cagis per scrivere, leggere e trovarsi nel verde. Inaugurate giovedì 5 dicembre.
Una struttura per esterno capace di coniugare la eco sostenibilità ambientale allo sviluppo sociale e culturale di un territorio.

Rho, 5 dicembre 2019

Ispirate alle antiche voliere, le Lanterne di Parole LT, installate nel parco di Villa Burba e nel parco di via Santorre di Santarosa, diventano un piacevole luogo di ritrovo specifico per la lettura, la scrittura e la condivisione. Progettate dalla designer Sabrina Baroncini e realizzate dall’azienda Cagis nel rispetto dell’ambiente e del dialogo tra antico e moderno, ora diventano un arricchimento dell’arredo dei nostri due parchi. Queste due nuove opere sono state inaugurate giovedì 5 dicembre alle ore 11.00 nel parco di via Santorre di Santarosa insieme alle classi VA e VC della scuola primaria Anna Frank accompagnate dalle dirigente scolastica Lidia Di Cuia e di alcuni docenti e alle ore 12.00 nel Parco di Villa Burba in corso Europa 291 con taglio del nastro e aperitivo offerto dall’azienda Cagis e dal nuovo Caffè Culturale Le Bistrot.

Presenti all’inaugurazione in Villa Burba il sindaco Pietro Romano, l’assessore al Piano strategico, arredo urbano e bellezza della città Sabina Tavecchia, gli assessori Valentina Giro e Nicola Violante, il presidente del Consiglio comunale Marisa Sinigaglia, l’architetto Sabrina Baroncini, Teresa Casarola della ditta Cagis, Mario Rescaldani dei Vigili del Fuoco e numerose altre persone.

Il posizionamento della prima Lanterna di parole LT all'interno del parco di Villa Burba risponde alla sua iniziale vocazione di arredo a servizio delle biblioteche, essendo accostata alla biblioteca principale della città di Rho, offrendo spazi e tavoli per studiare all'aperto e non solo! Sempre vicino a due biblioteche, la Durrermatt e la biblioteca condominiale di via Perfetti 1, è posizionata la seconda Lanterna di Parole LT, una nuova occasione di incontro e condivisione nell’ampio spazio verde cittadino.

La Lanterna di Parole LT è per tutti e prevede 12 posti oltre a una postazione per disabile. La sua struttura in acciaio con rivestimento di bamboo, si illumina con la luce del sole grazie al suo impianto di illuminazione con fotovoltaico.
La sua struttura rimovibile è particolarmente indicata per le situazioni in cui vige il vincolo delle Sovrintendenze, come nel caso della nostra Villa Burba.

In un momento storico come quello attuale caratterizzato da grandi riflessioni sul rapporto uomo e ambiente, questo arredo per esterni di design si impegna a ricucire con tecniche e materiali sostenibili il legame solo apparentemente perduto tra Natura e Cultura.

“Dopo l’anfiteatro del famoso Architetto Mario Cucinella, arriva a Rho un’altra novità di alto design, che arricchirà i nostri due parchi con una struttura per vivere lo spazio pubblico e aumentare le occasioni d’incontro. – commenta l’Assessore al Piano strategico, Arredo urbano e bellezza della città Sabina TavecchiaUna scelta strategica per aumentare l’attrattività, il prestigio e la visibilità di Rho all’insegna della bellezza e del design, come menzionano le linee approvate nel Piano Strategico, un luogo d’aggregazione per i giovani, per tutti. Ringrazio per questa preziosa opportunità l’architetto e designer Sabrina Baroncini e l’azienda Cagis, che hanno colto l’importanza strategica di posizionare le Lanterne di Parole LT a Rho, alle porte di Milano, che accoglie MIND, ormai realtà. L’azienda Cagis è quindi partner e sponsor di questo progetto di arredo urbano per la bellezza della nostra città. Un grazie ai giovani del nostro neo inaugurato Le Bistrot di Villa Burba. Invito anche le aziende a partecipare all’inaugurazione per conoscere meglio la bella struttura delle lanterne, che vorremmo riproporre nelle frazioni attraverso una manifestazione d’interesse per trovare possibili sponsor”.

La versione LT è una elaborazione del progetto originario “Lanterne di parole”, vincitore del primo premio del Concorso Design Verde – Parco delle Lettere di Milano 2017, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, in collaborazione con l’Assessorato all’Urbanistica, Verde e Agricoltura, Forum Cooperazione e Tecnologia, MilanoMakers, Quarto Paesaggio e con il contributo di Fondazione Cariplo. Il progetto Parco delle Lettere Milano prevedeva la creazione di una costellazione di luoghi attrezzati per attività di lettura, scrittura e incontro, nei giardini delle biblioteche comunali e nei parchi pubblici di Milano.

Descrizione del progetto “Lanterne di parole”:

Antiche voliere degli anni ’30 dismesse dello storico Parco Trotter di Milano, la forma geometrica evocativa e simbolica dell’ottagono, manufatti immersi nel verde. Il progetto parte da questi elementi e con la volontà di recuperare e reinterpretare l’esistente dà forma ad una struttura modulare destinata a tutti i parchi cittadini, facilmente trasportabile e assemblabile. I materiali utilizzati sono il bambù (naturale e molto resistente) e l’acciaio opportunamente trattato (riciclabile e versatile). La Lanterna si illumina al crepuscolo grazie a lampade led alimentate da un impianto fotovoltaico montato in copertura e integrato nella struttura. La struttura può così essere collocata in qualsiasi angolo del parco. Le lanterne dalla geometria semplice possono essere accostate le une alle altre per formare sistemi più complessi e dare luogo a occasioni di lettura, ascolto e scrittura collettivi. Le speciali sedute sono utilizzabili sia come panca che come scrittoio. Pedana e sedute possono essere considerate separatamente dalla copertura e quindi collocabili en plein air, nel pieno rispetto sia della storia di questo luogo che dei vincoli della Sovrintendenza.

Sabrina Baroncini: Architetto e Designer, negli anni si è occupata principalmente di Contract e Design degli Interni ma ha lavorato anche a progetti a scala urbana, inclusi parchi e giardini. Appassionata sia di temi ambientali che sociali ha contribuito attivamente anche ad alcune progettazioni partecipate nella città di Milano, dove vive e lavora.

“Sono molto felice che il Comune di Rho abbia deciso di inserire Lanterne di parole LT all’interno del suo territorio. E’ un progetto al quale sono molto affezionata per le molteplici valenze e significati che porta in sé: il rispetto per la storia e l’ambiente, la capacità di generare cultura, condivisione e inclusione, la possibilità di fare tutto questo stando immersi nella natura.”

Cagis è un'azienda certificata che produce strutture architettoniche di alto livello e progetta arredi per esterno, realizzando manufatti dal design classico o moderno.
La creatività nel design delle strutture per esterni contraddistingue da anni l'attività di Cagis e porta l'azienda a trasformare quotidianamente giardini e spazi aperti in ambienti prestigiosi.
Info contatto:  www.cagis.it
"Siamo lieti e orgogliosi di aver realizzato queste strutture di design ecosostenibili, destinate ai due parchi della Città di Rho, la cui finalità è promuovere e rafforzare il legame tra Natura e Cultura, coniugando la ecosostenibilità ambientale con lo sviluppo culturale. La nostra azienda Cagis riconosce nel proprio dna questi valori, riuscendo ad esprimerli con la creazione di strutture architettoniche di design per esterno esclusivamente Made in Italy".