A Rho la mostra “Oltre il limite” di Lucilla Restelli

Quadri e ceramiche dell’artista rhodense esposte a Villa Burba dal 23 marzo al 7 aprile. Inaugurazione sabato 23 marzo alle 17.30

Rho, 11 marzo 2019 

Si terrà sabato 23 marzo alle 17.30 a Villa Burba a Rho l’inaugurazione della mostra “Oltre il limite” di Lucilla Restelli. Patrocinata dal Comune di Rho e dalla Società per le belle Arti ed esposizione della Permanente di Milano, di cui l’artista è socia e presso la quale ha esposto, la retrospettiva presenta numerose opere degli ultimi dieci anni della sua produzione. La mostra è allestita dal 23 marzo al 7 aprile e sarà aperta da mercoledì a sabato dalle 16 alle 19 e domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. L’ingresso è gratuito. 

L’intento della curatrice, Cristina Palmieri, è ripercorrere l’iter che ha condotto la Restelli a testimoniare come l’arte non necessiti più di essere il territorio in cui il mondo trova una rappresentazione, ma in cui il reale viene assorbito, per essere restituito ex novo. Ecco il senso di una pittura informale che risolve il rapporto spazio-segno-luce in sottili vibrazioni e che non è mai riducibile ad una pura gestualità, casuale e istintiva, ma è piuttosto testimonianza di un armonioso accordo fra segno, materia e colore, nell’orizzonte di una composizione che renda la tela una segreta architettura in cui ogni elemento diviene un sigillo di lucida consapevolezza stilistica. La luce costituisce l’elemento vivo dell’intelligenza creativa, che presiede all’euritmia degli elementi, nelle assonanze quanto in alcuni voluti stridori. 

Anche nei lavori in ceramica Raku, la Restelli ha sempre perseguito un’espressività plastica personale e congrua alla propria ricerca pittorica. Ha così tentato, nel tempo, di superare l’esigenza di forme ancora legate alla rappresentazione  del vero o al decorativismo fine a se stesso. Le sculture  emergono dalla durezza di un materiale difficile da dominare, con il quale nuovamente compromettersi in quell’esperienza  di distruzione delle antiche e primarie strutture della natura, per associarsi alla vita tumultuosa e disordinata della materia. La strutturazione plastica avviene attraverso la volontà di lasciare emergere le intuizioni più fuggevoli, nonché i contenuti più impalpabili e remoti degli  elementi costitutivi. Come sulla tela l’artista  governa il “farsi opera” dei segni e dei colori sullo spazio di misteriose miscele di sabbia, colle e bitume, agendo su di essa fino a modulare un’arcana geografia di parvenze, così su questa superficie interviene con le possibilità decorative del colore, con l’incontro prezioso con altri materiali, come il ferro e il vetro colorato e colato.

Cenni biografici:

Lucilla Restelli nasce a Rho nel 1955, dove risiede e lavora. Ha frequentato corsi di disegno e pittura con qualificati Maestri di rilevanza nazionale. Ha partecipato al corso per artefici all’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano. E’ socio ordinario dal 2010 dell’Ente morale “Società per le belle Arti ed esposizione della Permanente” di Milano. Numerose le sue esposizioni, sia personali che collettive, in Italia ed all’estero. Ha partecipato a importanti  premi di pittura, ottenendo premi e segnalazioni. Sue opere sono in permanenza presso il Museo “Vito Mele” di Santa Maria di Leuca, il Museo “Swatch” di Cesano Maderno,  il Museo Internacional de ceramica contemporanea in Argentina ed il Museo Sartori di Mantova.

MOSTRA: “OLTRE IL LIMITE” DI LUCILLA RESTELLI
Villa Burba, corso Europa 291 – Rho
Dal 23 marzo al 7 aprile 2019
Inaugurazione sabato 23 marzo ore 17.30
Orari di apertura: Mercoledì, giovedì, venerdì e sabato dalle 16 alle 19.
Domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19.
Ingresso gratuito.