Rhonoir – en rose: libri gialli “in rosa” e mostra di arte contemporanea cinese a Villa Burba

Sabato 13 aprile inaugurazione dell’iniziativa inedita organizzata da Comune di Rho e Società Umanitaria nell’ambito della rassegna Libri & Dintorni

Rho, 5 aprile 2019

Un’iniziativa inedita che unisce autrici di libri gialli e una mostra di opere di arte contemporanea realizzate da giovani artisti cinesi. È il programma di “Rhonoir – en rose”, che si terrà a Villa Burba in corso Europa 201 a Rho a partire dal 13 aprile.

La proposta è organizzata dal Comune di Rho in collaborazione con Libri & Dintorni, rassegna annuale di Società Umanitaria dedicata al mondo dell’editoria.

“Le porte di Villa Burba si aprono per una rassegna di respiro internazionale insolita e ricca di spunti interessanti grazie alla collaborazione con Società Umanitaria – dice l’assessora alla Cultura, Valentina Giro - A questa istituzione storica di Milano ci uniscono l’impegno sociale e il fare cultura come strumenti per formare l’animo umano e sviluppare il senso civico. Le tre presentazioni di libri al femminile ci uniscono con un filo ‘rosa’ alla storia di Villa Burba, caratterizzata da importanti figure di donne”.

 “Rhonoir – en rose” consiste nella presentazione di tre libri affidati alla regia della giornalista e scrittrice Daniela Pizzagalli, dedicati agli amanti del Giallo, rigorosamente declinati al femminile. Protagoniste degli incontri saranno infatti le autrici Lisa de Nikolitis, Emilio Martini (alias delle sorelle Martinoni) e Rosa Teruzzi, che ci parleranno delle loro rispettive ultime opere.

Cornice delle tre presentazioni è Villa Burba, vivace polo culturale del Comune di Rho.
Il 13 aprile si parte con un doppio appuntamento: alle 17 presentazione del libro Una furia dell’altro mondo, con l’autrice canadese Lisa de Nikolits, al suo settimo romanzo, molto attiva e impegnata nel valorizzare la scrittura femminile di gialli. E alle 19 inaugurazione della mostra Unusual vision. Contemporary art show of young Chinese artists, organizzata in collaborazione con “Milan Art & Events Center” e curata da Chunmeng Yang, con un piccolo rinfresco.
Nella splendida Sala delle Colonne saranno esposte sculture, video ed installazioni site-specific di giovani artisti cinesi (Huiming Hu, Zongliang Fang, Shuai Peng, Zijian Zhang e Huan Zhou, tutti presenti all’inaugurazione) che hanno sviluppato il proprio linguaggio visivo interpretando i fenomeni culturali del nostro tempo. Magnetismo ed energia si manifestano attraverso forma e colore nei diversi lavori realizzati con tecniche differenti per guidare alla riflessione sui valori della nostra società. 

Solitudine, realtà e inganno, ricerca della felicità, attenzione all’ambiente, sono solo alcuni degli spunti proposti che ogni visitatore potrà assimilare e interpretare secondo il proprio vissuto.
In un percorso poliedrico ed eterogeneo, l’intreccio delle differenti opere offre una testimonianza preziosa del sentire artistico contemporaneo, sempre in bilico tra libera espressione del mondo interiore delle emozioni e significazione altra.

  1. Sabato 13 aprile ore 17 – Una furia dell’altro mondo di Lisa de Nikolits ed. Le Assassine (2018)

Una Furia dell'altro mondo è un thriller, divertente, leggero, ironico e surreale.  Surreale perchè la morta è la protagonista Julia Redner, una donna in carriera, si ritrova in un Purgatorio, dotato di tutti i confort, perché è stata picchiata a morte dal suo ex amante e datore di lavoro, ma prima di scoprirlo deve fare un percorso con  un angelo  psicoterapeuta . Quando finalmente Julia avrà compreso chi era sulla Terra, le si aprirà una seconda chance di riscatto ma anche di vendetta. 

Lisa De Nikolits. Originaria del Sud Africa, ora è cittadina canadese. Una furia dell’altro mondo è il suo settimo romanzo e ha ricevuto numerosi riconoscimenti. Lisa de Nikolits è  molto attiva e impegnata nel valorizzare e sostenere la scrittura femminile di gialli.

  1. Sabato 11 maggio ore 17 – Il ritorno del Marinero di Emilio Martini, le indagini del commissario Bertè  ed. Corbaccio (2018)

Lungariva, Liguria, un nuvoloso pomeriggio di novembre: a bordo di una barca a vela viene trovato il cadavere di Sebastian Scettro, detto il Marinero: tre proiettili gli hanno spaccato il cuore. Appartenente a una facoltosa famiglia, il Marinero se n'era andato per mare nove anni prima su un piccolo sloop nordico, facendo perdere le sue tracce. Chi, o che cosa, l'ha riportato a casa, concedendogli solo poche ore prima dell'incontro con la morte? Di certo, come può constatare Gigi Berté, Sebastian non aveva lasciato un buon ricordo: con i fratelli i rapporti erano pessimi, frequentava pregiudicati e spacciatori, e aveva persino ricevuto una denuncia per stupro. A quanto pare, solo l'anziana nonna non aveva mai smesso di volergli bene e di aspettare il suo ritorno. Un caso complicato per il commissario aspirante scrittore, che lo porta ad affrontare, con la bravura di sempre e con rinnovato sconcerto, l'uccisione di un uomo. E se da una parte vorrebbe «fuggire» a Milano dove l'attende un'allettante offerta in questura, dall'altra la Marzia e la sua squadra a cui è sempre più affezionato lo tengono legato a questo strano paesino che da fuori sembra un'isola felice ma che, come ogni altro luogo, nasconde il seme del male.

 Emilio Martini è lo pseudonimo per due sorelle milanesi, Elena e Michela Martignoni. Insieme hanno scritto i romanzi storici Requiem per il giovane Borgia, Vortice d’inganni, Autunno rosso porpora, Il duca che non poteva amare. Sono anche autrici di  una serie di gialli che hanno per protagonista il commissario Berté (dietro cui si cela un reale vicequestore), tra cui ricordiamo Il ritorno del Marinero, La regina del catrame, Farfalla nera, Chiodo fisso, Doppio delitto al Grand Hotel Miramare, Il mistero della gazza ladra,  Invito a Capri con delitto, e le raccolte I racconti neri del commissario Berté e Talent Show.

  1. Sabato 8 giugno ore 17. Non si uccide per amore di Rosa Teruzzi, ed. Sonzogno (2018).

La terza indagine di Vittoria, Libera e Iole: le signore del delitto. Un biglietto, ormai ingiallito, trovato in una vecchia camicia a quadri nel fondo di un armadio, riporta la memoria di Libera, la fioraia del Giambellino, all'episodio più doloroso della sua vita. Quella camicia è del marito, ucciso vent'anni prima senza che mai sia stato trovato il colpevole, e quel biglietto sembra scritto da una donna. Ma tanto tempo è passato: perché riaprire antiche ferite?

Rosa Teruzzi (1965) ha pubblicato diversi racconti e tre romanzi. Esperta di cronaca nera, è caporedattore della trasmissione televisiva Quarto grado, in onda su Retequattro. Per scrivere si ritira sul lago di Como, in un vecchio casello ferroviario, dove colleziona libri gialli. Per Sonzogno, nel 2016 ha pubblicato La sposa scomparsa e, nel 2017, La fioraia del Giambellino. 

Mostra Unusual vision. Contemporary art show of young Chinese artists, dal 13 al 27 aprile 2019.

Organizzata in collaborazione con "Milan Art & Events Center" e curata da Chunmeng Yang.
Inaugurazione sabato 13 aprile ore 19 - saranno presenti gli artisti

Tutti gli eventi sono a libero ingresso uito fino a esaurimento posti.

Società Umanitaria è una delle istituzioni storiche di Milano. Ente morale, è nata nel 1893 grazie al lascito testamentario di Prospero Moisè Loria, mecenate mantovano. Da allora, l’Umanitaria si è fatta conoscere con oltre cento anni di battaglie sociali, sempre a fianco dei più deboli. L’ente prosegue la sua opera con una intensa attività sociale e culturale.

Informazioni
Rhonoir - en rose Tel. 02.5796831 – mail reteumanitaria@umanitaria.it
Unusual vision. Contemporary art show of young Chinese artists (13-27 Aprile 2019)
Informazioni: Tel. 02 39831335 – mail. info.milanart@gmail.com