Rimborsi Tributi

Il contribuente ha il diritto di richiedere il rimborso delle somme versate e non dovute entro il termine di cinque anni dal giorno del versamento, ovvero da quello in cui è stato accertato il diritto alla restituzione sia per le quote indebitamente versate al Comune, sia per eventuali versamenti IMU indebitamente eseguiti a favore dello Stato. 

Il Comune provvede ad effettuare il rimborso della sola quota indebitamente versata al Comune entro centottanta giorni dalla data di presentazione dell’istanza. 

Il contribuente può presentare l’istanza su modulistica predisposta dall’ufficio e disponibile sul sito Internet: 

- presso il Quic - Sportello del Cittadino; 

- tramite PEC; 

- per posta ordinaria. 

L’ufficio istruisce la pratica inviando all’utente una comunicazione di richiesta integrativa qualora la domanda risulti carente di alcuni elementi necessari alla conclusione del procedimento ovvero la posizione complessiva del contribuente risulti incompleta o presenti delle incongruenze che non consentano la corretta determinazione della somma da liquidare. 

Completata l’istruttoria sarà recapitato al contribuente o l’avviso di liquidazione in caso di accettazione della domanda di rimborso o il diniego all’istanza qualora non ci siano i presupposti per la restituzione della somma richiesta. 

Se del caso, nella comunicazione saranno indicati gli importi riconosciuti come indebitamente versati allo Stato, il cui pagamento resterà a carico dello Stato con le modalità definite dall’art. 1, commi 724 e seguenti, della Legge 27.12.2013, n.147 (Legge di Stabilità 2014) o di spettanza di altro Comune per cui l’Ente provvederà al riversamento diretto. 

Per i seguenti tributi l’istanza deve essere inoltrata al Concessionario/Gestore indicato: 

  • Tariffa igiene ambientale, Tares e Tari (per la gestione dal 2006): A.Se.R. spa presso il Quic - Sportello del Cittadino, per ulteriori informazioni collegarsi a www.aserspa.net
  • Tosap ed Imposta di pubblicità (per la gestione dal 2014): GeSeM srl in via Martiri di Belfiore n. 12, all'interno dell'ex Pretura, per ulteriori informazioni collegarsi a www.gesem.it 
  • Tosap ed Imposta di pubblicità (per la gestione ante 2014): Comune di Rho