Rottamazione ter: anche i rhodensi potranno usufruire della procedura agevolata per le ingiunzioni di pagamento notificate tra il 2000 e il 2017

Approvato il regolamento per la regolarizzazione del mancato pagamento senza sanzioni. Presentazione delle domande entro il 31 ottobre 2019.

Rho, 24 luglio 2019

La “rottamazione delle cartelle ter” arriva a Rho e permette di regolarizzare il mancato pagamento delle ingiunzioni e multe per violazione del Codice della strada. E’ stato infatti approvato in Consiglio Comunale il regolamento che disciplina la definizione agevolata delle entrate comunali, anche tributarie, non riscosse a seguito di ingiunzioni di pagamento notificate tra il 2000 e il 2017.

Sono ammesse alla definizione agevolata, ovvero senza sanzioni, le ingiunzioni notificate negli anni dal 2000 al 2017 delle seguenti entrate:

  • le violazioni al Codice della Strada;
  • le entrate patrimoniali relative al pagamento di servizi a domanda individuale;
  • le entrate di natura tributaria e nello specifico Tassa occupazione spazi ed aree pubbliche ed Imposta sulla Pubblicità (TOSAP ed ICP) ed Imposta comunale sugli immobili (ICI).

L’Assessore a Bilancio e tributi Andrea Orlandi commenta: “Abbiamo deciso di dare ai nostri cittadini la possibilità di “rottamare” le ingiunzioni di pagamento degli ultimi 17 anni. Tutti i cittadini che hanno delle pendenze sui tributi potranno regolarizzare la propria posizione. L’importo del tributo rimarrà lo stesso, ma saranno escluse le sanzioni. In questo modo contiamo di ottenere la riscossione di crediti passati, velocizzando e semplificando il procedimento e risparmiando sui costi amministrativi o legati al contenzioso. Nel complesso l’importo incassabile più rilevante ammonta a Euro 3.614.443,00 e si riferisce alle multe in violazione del codice della strada, imputabili per il 75% a non residenti a Rho. I provvedimenti rottamabili per il Codice della strada sono infatti 13.474. Il vantaggio, per chi procede alla domanda di rottamazione, è di una riduzione dell’importo da pagare di circa il 35%, chiaramente quest’ultimo è un valore medio e deve essere riproporzionato per singolo caso ".

Le richieste devono essere presentate entro il 31 ottobre 2019 esclusivamente tramite il modello disponibile sul sito internet del Comune di Rho; il Comune, poi, ha tempo trenta giorni per accogliere o respingere la richiesta; in caso di accoglimento, entro il 30 novembre 2019 saranno comunicate le modalità di pagamento, l'importo e tutte le informazioni necessarie all’adempimento.

Si può optare per il versamento in unica soluzione entro il 30 novembre 2019, oppure, chiedere una rateizzazione dei pagamenti. Il versamento di quanto dovuto dovrà avvenire, in ogni caso entro il 30 settembre 2021.

Le rate previste nel regolamento sono massimo otto. Il valore della rata minimo è di 50 euro.

In caso di mancato, insufficiente o tardivo versamento dell'unica rata, ovvero di una delle rate in cui è stato dilazionato il pagamento delle somme, la definizione non produce effetti e riprendono a decorrere i termini di prescrizione e di decadenza per il recupero delle somme oggetto dell'istanza. In tale caso, i versamenti effettuati sono acquisiti a titolo di acconto dell'importo complessivamente dovuto.

Anche coloro che  hanno piani rateali già in essere, potranno fare domanda. In questi casi, le quote già pagate non saranno rimborsate e la definizione agevolata si applicherà sul debito residuo.

La presentazione della domanda comporta la sospensione dei precedenti pagamenti concordati fino alla data del 31 gennaio 2019.

Il pagamento della prima o unica rata delle somme dovute ai fini della definizione agevolata determina, limitatamente ai debiti oggetto di definizione agevolata, la revoca automatica dell’eventuale dilazione ancora in essere precedentemente accordata.

La domanda potrà essere presentata, tramite PEC, consegna al Quic o tramite mail.

Per informazioni gli uffici di riferimento sono seguenti:

POLIZIA LOCALE – SANZIONATORIO, per Violazioni al Codice della Strada

n. telefonico di riferimento: 02/93332.206

e-mail rottamazione.ingiunzioni@comune.rho.mi.it

SERVIZI SCOLASTICI, per rette asili nido, pre/post scuola, centri estivi e refezione

n. telefonici di riferimento: 02/93332-244-516-301-244

e-mail: ufficio.scuola@comune.rho.mi.it

TRIBUTI,  per Imposta Pubblicità, Tassa occupazione spazi ed aree pubbliche

n. telefonico di riferimento: 800144114

e-mail tributi@comune.rho.mi.it

Ge.Se.M srl per Imposta Comunale sugli immobili  

nr. telefonici di riferimento: 02/93790037

PEC  gesem@legalmail.it