Segnalazione di condotte illecite – Whistleblowing

Applicazione on line per le segnalazioni di illeciti o irregolarità e comunicazioni di misure ritorsive, ai sensi dell'art. 54-bis, d.lgs. 165/2001, c.d. Whistleblowing

Il whistleblowing (in traduzione italiana, letteralmente, ‘chi suona il fischietto’, cioè chi segnala un fallo, calcisticamente parlando) è uno strumento legale a disposizione del lavoratore per segnalare eventuali condotte inopportune, improprie o, addirittura illecite che riscontra nell’ambito della propria attività lavorativa.

La legge n.179/2017 ha introdotto nuove e importanti tutele  a garanzia della segretezza dell’identità per coloro che segnalano e ha obbligato le pubbliche amministrazioni ad utilizzare modalità anche informatiche e strumenti di crittografia per secretare l’identità del segnalante, il contenuto delle segnalazioni e della relativa documentazione.

Il Comune di RHO ha aderito al progetto WhistleblowingPA di Transparency International Italia e del Centro Hermes per la Trasparenza e i Diritti Umani e Digitali e ha adottato la piattaforma informatica prevista per adempiere agli obblighi normativi e in quanto ritiene importante dotarsi di uno strumento sicuro per le segnalazioni.

Il sistema del Comune di Rho per la segnalazione di condotte illecite è indirizzato ai dipendenti dell’Ente che intendono segnalare illeciti che riscontra nell'ambito della propria attività lavorativa. Il sistema è aperto anche ai lavoratori e ai collaboratori delle imprese fornitrici di beni o servizi e che realizzano opere in favore del Comune.

Le caratteristiche di questa modalità di segnalazione sono le seguenti:

  • la segnalazione viene fatta attraverso la compilazione di un questionario e può essere inviata in forma completamente anonima; se anonima, sarà presa in carico solo se adeguatamente circostanziata;
  • la segnalazione viene ricevuta dal Responsabile per la Prevenzione della Corruzione (RPC) e da lui gestita mantenendo il dovere di segretezza nei confronti del segnalante;
  • la piattaforma permette il dialogo, anche in forma anonima, tra il segnalante e l’RPC per richieste di chiarimenti o approfondimenti, senza quindi la necessità di fornire contatti personali;
  • nel momento dell’invio della segnalazione, il segnalante riceve un codice numerico di 16 cifre che deve conservare per poter accedere nuovamente alla segnalazione, verificare la risposta dell’RPC e dialogare rispondendo a richieste di chiarimenti o approfondimenti;
  • la segnalazione può essere fatta da qualsiasi dispositivo digitale (pc, tablet, smartphone) sia dall’interno dell’ente che dal suo esterno. La tutela dell’anonimato è garantita in ogni circostanza.

Il Responsabile per la prevenzione della corruzione per il Comune di Rho è il Segretario Generale - Dott. Matteo Bottari.

Le segnalazioni possono essere inviate all’indirizzo web https://comunedirho.whistleblowing.it/

 

Data ultimo aggiornamento: 
29 Gennaio 2018