Skatepark: in corso la realizzazione nel parco di via Pirandello

Il progetto condiviso con l’Associazione “Curve Orizzontali” terminerà nei primi mesi del 2020.

Rho,  5 novembre 2019

Fervono i lavori per realizzare lo skatepark nel parco di via Pirandello. Iniziati a settembre si prevede la conclusione nei primi mesi del 2020. Per il momento sono stati  fatti i muri e le fondazioni in cemento armato di una parte della struttura, successivamente si procederà con le aree centrali.

L’Assessore a Ecologia, ambiente e verde pubblico Gianluigi Forloni commenta:

“Rho avrà il suo skatepark, una struttura molto richiesta in città. Prevediamo di inaugurarlo nei primi mesi del prossimo anno, proprio all’inizio della stagione primaverile. Ricordo che il progetto è stato predisposto in collaborazione con l’Associazione “Curve Orizzontali”, che ringrazio ancora per aver portato avanti con determinazione questa richiesta e per aver dato il proprio supporto al nostro ufficio tecnico nella redazione del progetto per rispondere alle reali esigenze sportive. Nel 2020 lo skateboarding sarà inserita come disciplina nei Giochi della XXXII Olimpiade di Tokyo a indicare la grande popolarità di questo sport. Ricordo infine che il nostro skatepark è realizzato nella parte più bassa a livello dei vialetti, pertanto è completamente accessibile”.

Il Comune di Rho disponeva di una pista di pattinaggio nel parco di via Pirandello, sulla quale era stato allestito uno skatepark, che nel tempo ha subito un rapido deterioramento dei materiali, diventando pericoloso per i fruitori.

Le strutture dello skatepark furono quindi rimosse, lasciando la superficie della pista di pattinaggio di nuovo libera. 
Questa pista di forma rettangolare e di dimensioni 12 metri per 35 metri è sempre stata poco utilizzata, pertanto l’Associazione sportiva “Curve Orizzontali” ha chiesto all’Amministrazione comunale di Rho di realizzare sulla stessa area un nuovo skatepark per la pratica sportiva dello skateboard.

Il Comune di Rho ha accolto favorevolmente questa richiesta ed ha incaricato l’ufficio tecnico Servizio Edilizia Pubblica Edifici di procedere direttamente alla redazione del progetto definitivo, che ha trovato la disponibilità per il suo finanziamento a fine 2017.

Il progetto si pone l’obiettivo di realizzare una struttura con materiali di lunga durata,  che prevedano interventi manutentivi minimi nel tempo. 

E’ prevista una superficie in piano allo stesso livello dell’attuale pista di pattinaggio e sei parti in rilevato comprendenti superfici inclinate e curve; esternamente ai rilevati sono previste scarpate in terra ricoperte da manto erboso. 
La parte più alta in curva raggiungerà i 2,3 metri, mentre mediamente le curve avranno un’altezza di 1,5 metri. Il progetto prevede l’adeguato sostegno della pista e armature in acciaio. La superficie esterna di tutto lo skatepark è previsto in calcestruzzo lisciato a frattazzo di colore grigio, rinforzato mediante applicazione di prodotto specifico. L’impianto di illuminazione esistente costituito da 4 punti luce con 4 lampade ciascuno sarà mantenuto nella stessa posizione.  Lo skatepark dal punto di vista dell’inserimento nel contesto urbano non modifica sostanzialmente lo stato dei luoghi, in quanto semplicemente sostituisce la pista di pattinaggio esistente. In parte l’impatto è attenuato dalla presenza per quasi tutto il perimetro esterno di cunette rivestite a prato.