Taglio del nastro nel palazzetto rinnovato del Molinello e 50 anni di attività sportiva del CMB Rho

Rho, 23 dicembre 2019

 

Una palestra più bella e più “green” e una società sportiva che taglia il traguardo dei 50 anni di attività: domenica 22 dicembre al Centro sportivo Molinello di via Trecate al tradizionale scambio di auguri natalizi si sono aggiunti altri motivi per fare festa.

Il palazzetto del Molinello, nei mesi scorsi, è stato rinnovato all’esterno, con la ritinteggiatura della facciata e l’installazione di pannelli solari per ridurre le emissioni e i consumi. E il rinnovamento non finisce qui: nei prossimi giorni, grazie un finanziamento ottenuto dal Comune con fondi europei, saranno rifatti spogliatoi e servizi della palestra, per un totale di circa 320mila euro.

 

“Dopo l’inaugurazione del campo da rugby a ottobre, siamo di nuovo qui nell’area del Molinello per tagliare un altro nastro di una struttura sportiva, quello del Palazzetto dello Sport, dove si allenano e giocano diverse società – dice il sindaco, Pietro Romano -. Stiamo investendo risorse nelle strutture sportive e in particolare nel Molinello, per farlo diventare una vera cittadella dello sport con strutture di buon livello, punto di ritrovo per gli sportivi di Rho e non solo. Con l’arrivo di MIND nell’ex area Expo, arriveranno nuovi utenti a cui vogliamo offrire un servizio di qualità e rinnovato. Per questo stiamo lavorando per rimodernare il servizio, come con la palestra del Molinello: grazie ai fondi che siamo riusciti a intercettare con la collaborazione dei nostri uffici comunali, abbiamo potuto rinnovare la struttura, rendendola più bella esteticamente e più efficiente, grazie ai pannelli solari che ne riducono considerevolmente l’impatto ambientale”.

 

I lavori di ritinteggiatura della facciata sono stati studiati dall’assessore a Piano Strategico, Arredo Urbano e Bellezza della Città, Sabina Tavecchia, mentre l’assessorato a Ecologia, Ambiente e Verde Pubblico, guidato da Gianluigi Forloni, si è occupato dell’installazione di impianti fotovoltaici. “Ridurre i consumi energetici è uno degli obiettivi di questa amministrazione – ha detto l’assessore Gianluigi Forloni -. Grazie agli incentivi previsti dal Conto Termico e con i fondi europei veicolati tramite bando di Regione Lombardia, abbiamo eseguito interventi di riqualificazione energetica di tre edifici comunali per un totale di oltre 2 milioni di euro. Pannelli solari e lavori di coibentazione sono stati eseguiti al Molinello e alle scuole secondarie di primo grado “Bonecchi” di via d’Este e “Tommaso Grossi” in via Grossi, i consumi energetici sono calati negli edifici scolastici di oltre il 65% un contributo importante per le casse del Comune e per il clima”.

 

L’occasione dell’inaugurazione è anche il festeggiamento dei 50 anni del CMB, storica società rhodense di basket, come sottolinea il vice sindaco con delega allo allo Sport, Andrea Orlandi: “E’ un onore per me essere qui oggi in questo palazzetto del Molinello rinnovato. Come amministrazione stiamo puntando molto sullo sport, un valido strumento di integrazione e socializzazione, e per questo sono necessarie strutture sportive adeguate. Anche io sono stato un atleta del CMB, quindi oggi è per me un momento particolarmente emozionante: la mia “carriera” da cestista è stata intensa soprattutto dal punto di vista della crescita personale, proprio come deve essere nello sport. Festeggiamo i 50 anni del CMB con la prima squadra, ritornata sui campi quest’anno, al primo posto della classifica. Un bel segnale di augurio per i prossimi 50 anni del CMB Rho”.

 

Per l’occasione il CMB ha anche realizzato un libro sul 50esimo di attività sportiva: “Il libro rappresenta il risultato straordinario di un lavoro “di squadra” in pieno spirito CMB dove ognuno dei protagonisti di questa lunga storia ha contribuito con il suo fondamentale tassello di esperienza e ricordi arricchendo il racconto di particolari e aneddoti che fanno di questa società un “unicum” nel panorama cestistico locale e non solo” dice Paolo Terenghi, attuale dirigente CMB che con Alessandro De Mori, storico dirigente della società, ha curato la pubblicazione del libro.

 

Nel corso della manifestazione è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Alessio Allegri, il giocatore dell’OSL Garbagnate recentemente  scomparso a causa di un malore sul campo da gioco, il cui ricordo resterà vivo nel cuore di tutti gli appassionati di pallacanestro.